Corrente del primario dell'accensione

Primario (corrente)
Utilizzo di una pinza amperometrica da 0 a 60 A

Connessione dell'oscilloscopio
Esempio di forme d'onda e note
Informazioni tecniche


Connessione dell'oscilloscopio durante il test:
corrente del circuito del primario dell'accensione

Collegare la pinza amperometrica da 60 A al canale A dell'PicoScope utilizzando le prese da 4 mm dell'adattatore di prova TA000, come illustrato in figura 45.0.


Fig. 45.0

Selezionare la portata 1mV/10mA e accertarsi che la pinza amperometrica sia attivata e che la relativa batteria da 9 V sia in buone condizioni. La pinza deve essere posizionato direttamente sul cavo di alimentazione della bobina e non in prossimità del avvolgimento contenente anche il negativo (o i negativi a seconda del sistema di accensione). La connessione viene illustrata nella figura 45.1.


Fig. 45.1

La forma d'onda verrà visualizzata come una linea curva che indicherà la velocità di saturazione della bobina. La pendenza della linea è direttamente proporzionale al tempo di induzione della tensione nella bobina. Per un attimo, verrà rilevato un appiattimento della forma d'onda in corrispondenza del controllo della corrente da parte dell'amplificatore dopo il raggiungimento del requisito di corrente. La corrente viene mantenuta finché l'amplificatore non rimuove il percorso a massa e la forma d'onda produrrà una diminuzione verticale. Questa linea verticale è altrettanto importante in quanto la sua pendenza indica che l'amplificatore non sta fornendo un'attivazione sufficientemente rapida e ciò influirà negativamente sulla tensione indotta.

Con la forma d'onda di esempio visualizzata sullo schermo, premere la barra spaziatrice per cominciare a vedere le letture in tempo reale.

Esempio di forme d'onda della corrente del primario e note

Note sulla forma d'onda della corrente del primario dell'accensione

Dalla forma d'onda di esempio, è possibile rilevare il funzionamento del circuito di limitazione di corrente. La corrente viene attivata nel momento in cui inizia il periodo di fase e aumenta fino a raggiungere il requisito di 8 A all'interno del circuito primario, raggiunto questo punto la corrente viene mantenuta finché non viene interrotta in corrispondenza dell'accensione.
Nel momento in cui aumentano i giri del motore, la fase si espanderà per mantenere costante il tempo di saturazione della bobina, per tale motivo è denominata 'a energia costante'. Se il cursore 'X' è posizionato all'inizio del periodo di fase e il cursore 'O' sulla linea della tensione indotta, è possibile calcolare il tempo di saturazione della bobina. Il tempo rimarrà invariato indipendentemente dalla velocità del motore.

Informazioni tecniche - corrente del circuito del primario dell'accensione

Lo scopo dell'amplificatore dell'accensione è quello di commutare una corrente primaria relativamente alta di circa 8/10 A a massa, nel momento in cui riceve un segnale dal sensore o dall'ECM.
L'uscita dalla bobina è determinata dalla velocità dell'attivazione: la maggiore velocità assicura una maggiore quantità di tensione indotta nell'avvolgimento primario della bobina.

È possibile descrivere meglio l'amplificatore come relé a stato solido, consentendo a una corrente minima di attivare una corrente molto più elevata. A causa di questa elevata corrente, il componente si riscalderà e sarà necessario applicare un'estesa applicazione di lubrificante per il trasferimento del calore sulla superficie di contatto per dissipare il calore; senza questa precauzione il componente si surriscalderà e si guasterà. La connessione a massa è fondamentale per il corretto funzionamento dell'amplificatore, è disponibile nel menu principale una forma d'onda del percorso a massa e il relativo argomento.

È inoltre possibile definire l'amplificatore come 'modulo' o 'candela di accensione' (termine giapponese).

Torna all'indice
© Copyright 1995-2010 Pico Technology Ltd
Copyright %anno% - PCB Technologies P.IVA 01474230420