Software PicoScope Automotive
Modalità Oscilloscopio

Tutti noi sappiamo che un Software può sembrare evoluto ed avere molte funzioni, ma non è utile se non è di semplice utilizzo. La Pico Technology ha capito questa esigenza dei clienti ed ha realizzato il PicoScope Automotive che si mostrerà ottimo visivamente e veramente facile da usare!

- Cursori mobili  rendono più semplice l'attività per spostare le tracce da un punto all'altro

- Chiari grafici e testi  insieme alla possibilità di ingrandire i caratteri delle misure effettuate, tanto da rendere visibili i valori a distanza nella tabella delle misurazioni.

- Tooltip una etichetta-guida in italiano che viene visualizzata quando col mouse si va sopra un comando di controllo, e questo rende semplice capire cosa si sta facendo in ogni operazione.

- Nuova funzione Point-and-click per rendere semplice e veloce operazioni di zoom e panning.

- Toolbar Personalizzata configurabile per posizionare i comandi di controllo dove si preferisce!

Ingrandisci

A – Controllo dei canali

Ogni canale corrisponde ad un ingrsso BNC dell’oscilloscopio. I comandi più comuni come la selezione del range di tensione, la base dei tempi, la capacità di memoria, la selezione del canale sono collocati nel toolbar per un veloce accesso, lasciando libera gran parte del display per la visualizzazione delle forme d’onda.

B – Menu Automotive

Contiene un archivio con oltre 120 forme d’onda e guide in italiano per ogni tipo di test. Per avere un’idea dei possibili test da eseguire visualizzate questa pagina. Comunque il modo migliore per scoprire le potenzialità di questo Software è di effettuare il Download gratuito della versione Demo, scoprite come seguendo questo link!

C – Forme d’onda

Analizzare un segnale ad alta risoluzione sul vostro Pc vi semplificherà il lavoro! Potrete misurarlo, confrontarlo, ingrandirlo e salvarlo per le successive diagnosi. Il display dell’oscilloscopio può essere semplice o complesso quanto si vuole. Si può partire con la visualizzazione di un singolo canale e aggiungere qualsiasi numero di canali attivi, canali matematici, forme d’onda di riferimento.

D – Legenda del righello e misurazioni

Si possono visualizzare le posizioni dei righelli posizionati in una vista. Appare automaticamente ogni qual volta si posiziona un righello su un segnale. Selezionando un righello si avranno tutte i valori sulla Tabella di Misurazioni sottostante!

E – Tabella delle Misurazioni

Sul display vengono visualizzati i valori di misure di parametri utili per la ricerca e l’analisi dei guasti. Possono essere aggiunte tutte le misure che si vuole. Ciascuna misura comprende parametri statistici mostrando la loro varabilità. Questi i parametri misurabili:

Valore efficace AC, vero Valore Efficace, valore medio DC
Tempo di ciclo, Frequenza, Duty Cycle
Tempo e velocità di salita
Tempo e velocità di discesa
Larghezza impulso High e Low
Valore massimo, minimo, picco picco etc..

F – Legenda della frequenza

Compare quando si inseriscono due righelli del tempo in una vista oscilloscopio. Mostra in cui è la differenza temporale tra due righelli. La si può usare per valutare la frequenza di una forma d'onda periodica.

G – Avvio campionamento Arresta/Avvia

Nella barra degli strumenti in basso, i pulsanti “STOP/GO” (Arresta/Avvia) avviano e interrompono l’acquisizione delle forme d’onda (la barra spaziatrice ha lo stesso effetto). L'icona Avvia è evidenziata se il dispositivo sta campionando, altrimenti è evidenziata l'icona Arresta. Quando l’oscilloscopio viene arrestato, sul display rimane l’ultima forma d’onda.

H – Barra attivazione per modalità Trigger

La barra degli strumenti in basso contiene anche i controlli per impostare le condizioni di trigger dell’oscilloscopio. L’attivazione è usata per selezionare il momento in cui PicoScope deve raccogliere i dati da visualizzare. Di solito questo avviene in un momento preciso, prima o dopo un evento trigger.

Esiste un solo gruppo di impostazioni di trigger che si applica a tutte le visualizzazioni. Un evento trigger si verifica quando un canale specificato supera una soglia di tensione (massima o minima).  PicoScope può avviare la raccolta dei dati immediatamente dopo l’evento trigger oppure ad un determinato intervallo di tempo prima o dopo l’evento trigger.

Una volta raccolto e visualizzato un blocco di dati, PicoScope può avviare la ricerca del successivo evento trigger (modalità di ripetizione) oppure interrompere la raccolta (modalità singola) lasciando visualizzati a schermo i dati successivi al trigger.

Ogni funzione dell'oscilloscopio viene descritta ampiamente nel nuovo manuale in italiano pubblicato dalla Pico Technology, scaricalo ora!

Manuale




Oltre a quelle sopra descritte sono incluse la visualizzazione multipla dello steso dato, con possibilità di zoom, pan e impostazione di filtri per ciascuna immagine.

Le immagini si possono organizzare come si vuole con la potente funzione di trascinamento (drag-and-drop) da una parte all'altra dello schermo.

Le funzioni dello Zoom sono veramenete evolute, per navigare, scorrere e uscire da un ingrandimento con estrema facilità, semplicemente cliccaundo in un determinato punto selezionato con il mouse.



Si può definire un ritardo tra il trigger e l’avvio della cattura direttamente in unità di tempo attraverso la barra di attivazioni per le modalità di Trigger.

 

Torna al Software

Copyright 2017 - PCB Technologies P.IVA 01474230420